Real Madrid – Liverpool, quanto vale la finale di Champions League

Il 26 maggio si disputa la finale di Champions League, il più prestigioso appuntamento calcistico  europeo riservato ai club. A contendersi il trofeo ci saranno il Real Madrid, che nel suo cammino ha eliminato Juventus e Bayern Monaco tra le polemiche per via di alcune discutibili decisioni arbitrali, e il Liverpool che ha invece fatto fuori la Roma in semifinale. La finale tra Real Madrid e Liverpool si disputerà allo stadio olimpico di Kiev, davanti a oltre 70 mila spettatori, ma a seguire la partita in tv ci saranno milioni di telespettatori in tutto il mondo visto che saranno collegate in diretta oltre 200 nazioni. Riuscire a trovare un biglietto, per l’atteso incontro, appare un impresa ardua, cosi come ottenere un codice o un coupon sconto per risparmiare alcuni euro sull’acquisto dell’ambito ticket.

L’appuntamento è seguitissimo per il suo valore sportivo e tecnico, per lo spettacolo atletico atteso dai tifosi, ma la finale di Champions League fa gola anche per il giro d’affari economico che riesce a sviluppare. Del resto uno dei main sponsor della manifestazione quest’anno è Gazprom, colosso energetico con sede a Mosca capace di presentare ricavi di circa 5 miliardi di dollari a trimestre. Un’entità che conserva 119 miliardi di barili di petrolio, seconda solo ad Arabia Saudita (263 miliardi di barili) e Iran (134 miliardi di barili), fornendo all’Ue una quota del 25% di gas, che diventa del 100% per la Finlandia, i paesi baltici e per molti paesi dell’Est Europa.

Real Madrid e Liverpool tra le dieci società calcistiche più ricche

Gazprom e gli altri sponsor della Champions League sono pronti ad inondare Real Madrid e Liverpool di milioni di euro, anche se in realtà essi sono tra i club calcistici più ricchi del pianeta. Secondo la classifica di Forbes dei venti club di calcio che valgono di più, il Real Madrid è terzo, staccato di poco dal Manchester United e dal Barcellona, con una valore societario calcolato in 3,050 miliardi di euro. Il Liverpool è invece all’ottavo posto in classifica, con 1,270 miliardi di euro, cifra che gli consente di stare davanti alla Juventus (1,070 miliardi di euro) e a tutti gli altri club italiani. Nel 2017 il Liverpool ha presentato un bilancio positivo, con entrate pari a 364 milioni di sterline: 154 milioni di ricavi provengono da diritti tv e 136 milioni di ricavi da aspetti commerciali (sponsor). Dagli incassi allo stadio la società inglese ha invece ottenuto 74 milioni di sterline e anche l’acquisto più costoso della storia del club, legato al giocatore della Roma Salah, è risultato vincente: dopo un esborso di circa 50 milioni di euro, il calciatore egiziano è stato eletto miglior giocatore della Premier League per la stagione 2017/2018, e ciò ne ha fatto impennare la valutazione verso i 120 milioni di euro.

Quanto vale adesso la finale contro il Real Madrid del 26 maggio? Il bonus per chi conquista il trofeo è di 15,5 milioni di euro, mentre alla perdente vanno 11 milioni euro. Di fronte a una cifra già guadagnata per questa stagione di Champions League, che tra premi Uefa, bonus, incassi e market pool, ha superato agevolmente i 100 milioni di euro, possiamo tranquillamente dire che comunque vada a finire la finale, per Real Madrid e Liverpool sul fronte economico è già un successo.